Istopatologia della sensibilità al glutine non celiaca. – sefosseceliachia.drschaer.com

Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo sito è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo tool è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Istopatologia della sensibilità al glutine non celiaca.

La diagnosi di sensibilità al glutine non celiaca (NCGS) rimane ancora problematica a causa della soggettività e della mancanza di un biomarcatore specifico. Un nuovo studio di Coorte ha confrontato le mucose duodenali di soggetti con NCGS con quelle di individui sani e con diagnosi di celiachia (Marsh 1) (CD), per determinare se i pazienti NCGS hanno caratteristiche istologiche specifiche.

A tal proposito, sono stati selezionati, in base ai dati clinici, sierologici e di laboratorio 44 pazienti sani (gruppo di controllo), 42 NCGS e 44 pazienti con CD di tipo 1. Le biopsie duodenali sono state valutate tramite H&E, CD e CD117 per rapporto villi/cripta, conta IEL/100 enterociti, distribuzione irregolare con gruppi di IEL nell’epitelio villoso, distribuzione lineare dei linfociti T nella lamina propria basale, eosinofili e mastociti della lamina propria.

La conta di IEL era all’interno dell’intervallo normale nei controlli (13 ± 7,65), normale o lievemente aumentato in NCGS (24,7 ± 10,46) e aumentato in CD (58,79 ± 14,97) su CD3. La presenza di un modello di distribuzione irregolare delle IEL nell’epitelio dei villi era significativamente più alta in NCGS (90,5%), in contrasto con i controlli (27,3%) e CD (34,1%). La presenza della distribuzione lineare dei linfociti T nella lamina propria basale (68,2%, 76,2%, 78,1%), conta degli eosinofili (6,85 ± 3,42, 6,21 ± 2,8, 7,62 ± 3,89) e conta dei mastociti (25,1 ± 5,1, 26 ± 2,9, 30,3 ± 4,4) era simile rispettivamente nei controlli, NCGS e CD. In conclusione, le mucose duodenali nella NCGS sono caratterizzate da un’architettura preservata dei villi, IEL normali o leggermente aumentati con eosinofili e mastociti entro limiti normali. Si ritiene che la distribuzione irregolare di IEL con grappoli nell’epitelio dei villi possa essere utilizzata come strumento istopatologico di supporto per diagnosi di NCGS nel giusto contesto clinico.

Riferimenti Kirmizi, A., Salman, F. G., Savas, B., Kalkan, C., Soykan, I., & Ensari, A. (2022). Histopathology of non-coeliac gluten sensitivity. Virchows Archiv, 1-8.