Il consumo di glutine e l’infiammazione influiscono sullo sviluppo di celiachia nei bambini a rischio – sefosseceliachia.drschaer.com

Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo sito è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo tool è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Il consumo di glutine e l’infiammazione influiscono sullo sviluppo di celiachia nei bambini a rischio

Le scoperte sull’espressione dei geni, la lipidomica e i deficit di crescita suggeriscono che la storia naturale della celiachia (CD) inizia già prima della risposta immunitaria indotta dall’ingestione di glutine.
L’ingestione di glutine nei primi anni di vita è un fattore di rischio controverso. Lo studio si è posto l’obiettivo di stimare il rischio di sviluppare celiachia in bambini geneticamente predisposti associando la quantità di glutine ingerita al profilo infiammatorio del siero.
Partendo da una coorte italiana di bambini a rischio di sviluppare celiachia, i ricercatori hanno arruolato 27 bambini che hanno sviluppato celiachia e 56 controlli eguagliati per sesso e per età. Sono state valutate le abitudini alimentari a 9, 12, 18, 24 e 36 mesi e sono state analizzate le citochine sieriche (INFγ, IL1β, IL2, IL4, IL6, IL10 IL12p70, IL17, and TNFα) a 4 e 36 mesi.
Gli infanti che hanno sviluppato la CD dall’età di 6 anni mostravano un aumento delle citochine sieriche (INFγ, IL1β, IL2, IL6, IL10, IL12p70 and TNFα) a 4 mesi di età, prima dell’introduzione di glutine. I casi di CD mangiavano significativamente più glutine nel secondo anno di età rispetto ai controlli e l’assunzione di glutine nel secondo anno di vita era maggiormente correlata con le citochine sieriche (INFγ, IL2, IL4, IL12p70, IL17) a 36 mesi solo nei casi di pazienti con celiachia. Le abitudini dietetiche degli infanti che hanno sviluppato CD erano caratterizzate dall’elevato consumo di biscotti, succhi di frutta e un basso introito di latte e derivati, legumi, verdura e frutta.
I bambini geneticamente predisposti che hanno sviluppato la celiachia hanno mostrato un profilo unico di citochine sieriche a 4 mesi, prima dell’assunzione di glutine. Il quantitativo di glutine era fortemente correlato ad un profilo infiammatorio di citochine sieriche a 36 mesi solo negli infanti che hanno poi sviluppato la celiachia.