Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo sito è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Se fosse
celiachia?
Storie di diagnosi
atipiche

Ascolta i casi clinici
dalla voce degli esperti

Quante volte hai pensato
a una celiachia di fronte
a un quadro clinico sospetto?

Scopri cosa puoi fare

Senza sintomi gastrointestinali
possono passare molti anni per
arrivare a una diagnosi di celiachia

Scopri di più

Per introdurre i pazienti
celiaci al mondo gluten-free

Richiedi il materiale per i pazienti celiaci

2 pazienti su 3 non sanno di essere celiaci

La prevalenza di celiachia è aumentata in modo significativo negli ultimi 50 anni, anche grazie a un miglioramento degli strumenti diagnostici e a uno screening approfondito dei soggetti a rischio (1).
Nonostante questo, la celiachia è tuttora ampiamente sotto-diagnosticata. In base agli ultimi dati del Ministero della Salute, in Italia, i pazienti che non sanno di soffrirne sono oltre il 60% (prevalenza osservata del 0,37% rispetto a quella attesa dell’1%) (2). Si parla appunto di iceberg della celiachia riferendosi alle diagnosi “sommerse”.

E se fosse celiachia?
Sai già cosa puoi fare?

Quali sono i sintomi, i segni clinici e le malattie associate di
fronte a cui allertarsi e come avviare o approfondire un iter
diagnostico per indagare la presenza di celiachia?

Medico di Medicina Generale
Scopri di più

Pediatra
Scopri di più

Gastroenterologo
Scopri di più

Dermatologo
Scopri di più

Endocrinologo
Scopri di più

Ginecologo
Scopri di più

La tua specializzazione non è tra quelle presenti?

Nei prossimi mesi la campagna si arricchirà di ulteriori contenuti. Nel frattempo, ti consigliamo di visitare
le sezioni esistenti sperando tu possa comunque trovare informazioni utili.

I numeri
della celiachia
in Italia

Il grafico mostra la prevalenza di celiachia per fascia di età nel 2019 in base ai dati del Ministero della Salute pubblicati nel 2021 (2).

Come può
manifestarsi
la celiachia?

Uno dei motivi per cui la celiachia è sotto-diagnosticata è che può manifestarsi con sintomi estremamente variabili per intensità e localizzazione (3). In assenza di sintomi gastrointestinali, possono passare oltre 3 anni prima di arrivare a una diagnosi di celiachia, un tempo lunghissimo per un paziente che soffre (4).

  • Celiachia classica
  • Celiachia atipica
  • Celiachia silente

Si manifesta con una sintomatologia tipica a livello intestinale ed è la più facile da riconoscere (3).

Si manifesta con una sintomatologia extra-intestinale non direttamente riconducibili alla celiachia (3).

È caratterizzata dall’assenza di sintomatologia specifica. È solitamente diagnosticata durante programmi di screening (3).

La campagna informativa Se fosse celiachia? è un’iniziativa di Dr. Schär Institute che si rivolge ai medici con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sul tema delle diagnosi di celiachia, contribuire alle diagnosi precoci e migliorare la qualità di vita dei pazienti.

I contenuti scientifici della campagna sono curati dal Comitato Scientifico Dr. Schär Institute, che include i maggiori esperti di celiachia nel panorama italiano.

Prof. Carlo Catassi

Gastroenterologo Pediatra, Ordinario di Pediatria presso l’Università Politecnica delle Marche

Prof. Luca Elli

Medico Gastroenterologo, Responsabile del Centro per la Prevenzione e Diagnosi della Malattia Celiaca, IRCCS Ca’ Granda Policlinico di Milano

Prof. Luca Piretta

Medico Gastroenterologo e Specialista in Scienza dell’Alimentazione, Dipartimento di Medicina e Chirurgia, Università Campus Bio Medico di Roma

Riferimenti
1. Al-Toma, A., Volta, U., Auricchio, R., Castillejo, G., Sanders, D. S., Cellier, C., … & Lundin, K. E. (2019). European Society for the Study of Coeliac Disease (ESsCD) guideline for coeliac disease and other gluten-related disorders. United European gastroenterology journal, 7(5), 583-613.
2. Ministero della salute (2021). Relazione annuale al Parlamento sulla celiachia - Anno 2019.
3. EpiCentro - Istituto Superiore di Sanità. Celiachia. https://www.epicentro.iss.it/celiachia/ .
4. Paez, M. A., Gramelspacher, A. M., Sinacore, J., Winterfield, L., & Venu, M. (2017). Delay in diagnosis of celiac disease in patients without gastrointestinal complaints. The American Journal of Medicine, 130(11), 1318-1323.