Il ceppo pedicoccus acidilactici allevia l’allergia indotta dal glutine e regola il microbiota intestinale nei topi – sefosseceliachia.drschaer.com

Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo sito è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Logo Dr.Schaer: e se fosse celiachia?

Benvenuto/a!
Questo tool è dedicato ai medici. Qual è la tua professione?

Il ceppo pedicoccus acidilactici allevia l’allergia indotta dal glutine e regola il microbiota intestinale nei topi

La farina di grano è la più importante fonte di cibo a livello globale, ma è anche una delle cause più comuni che scatenano allergia alimentare. Il glutine, che costituisce l’80% del totale delle proteine del grano, è il fattore maggiormente interessato nei disturbi correlati al grano. In questo studio si sono voluti indagare gli effetti del Pedicoccus acidilactici XZ31 contro l’allergia indotta dal glutine in modelli murini. La somministrazione orale di P. acidilactici XZ31 ha attenuato la risposta allergica sia clinica sia intestinale nei topi allergici. Ulteriori risultati hanno evidenziato che P. acidilactici XZ31 è in grado di regolare l’equilibro immunitario Th1/Th2 grazie alla polarizzazione di Th1, il quale induce una riduzione della produzione delle IgE specifiche per il glutine. I ricercatori hanno anche riscontrato che P. acidilactici XZ31 riesce a modulare l’omeostasi del microbiota intestinale bilanciando il rapporto Firmicutes/Bacteroidetes e aumentando la diversità microbica e l’abbondanza dei batteri produttori di butirrato. Più specificatamente, l’abbondanza di Firmicutes e di Erysipelotrichaceae è correlata positivamente con la concentrazione delle IgE specifiche per il glutine e che questi batteri possono essere utilizzati come biomarker fecali per la diagnosi. L’ evidenza del ruolo di P. acidilactici XZ31 nell’alleviare le risposte allergiche indotte dal glutine mette in evidenza le possibili applicazioni di questo ceppo nel trattamento dell’allergia al grano.